WhatsApp, la nuova funzione cambia tutto: come messaggiare offline e altri trucchi senza connessione

WhatsApp ha intenzione di rendere possibile in ogni parte del mondo scambiare messaggi anche quando non c’è la rete internet a disposizione.

Nessuno può negare che l’approdo di WhatsApp sul mercato mobile non abbia cambiato lo stile di comunicazione del mondo. Prima dell’arrivo di quest’app di messaggistica istantanea, solo in pochi utilizzavano questa funzione su smartphone e iPhone e potevano farlo solo con i possessori dello stess brand di telefono. La possibilità di chattare con tutti senza dover entrare nelle chat di un social network e dunque senza le limitazioni che questo utilizzo comportava, ha radicalmente modificato il modo di comunicare di tutte le persone nel mondo. Oggi esistono tante altre app di messaggistica istantanea che offrono lo stesso servizio di WA (Telegam e Signal sono le più diffuse ma ne esistono altre) e basta una connessione Wi-Fi o dati per scrivere, parlare o videochiamare amici e parenti dislocati in ogni parte del mondo.

WhatsApp nuova feature
ragazza tiene in mano uno smartphone – Parolibero.it

Appare altrettanto evidente che senza internet e dunque senza il potenzialmento delle reti dati cellulari, questo servizio non sarebbe stato possibile e che WhatsApp è solo un frutto della diffusione su larga scala del servizio web e di quello dei telefoni cellulari che si connettono al web. Ma se vi dicessimo che in un futuro nemmeno troppo lontano sarebbe possibile usufruire degli stessi vantaggi che si hanno su qualsiasi app di messaggistica istantanea senza la necessità di connettersi a internet? Questo è esattamente ciò che vuole fare Meta con la sua piattaforma, permettendo agli utenti, specialmente quelli che vivono in Paesi in cui i regimi impediscono l’accesso o bloccano direttamente internet.

WhatsApp, la lotta per il diritto della comunicazione libera e indipendente

A comunicare la novità è stata la stessa azienda americana tramite i propri profili social. Sul profilo Twitter di WhatsApp si legge: “Continuiamo a lottare per il vostro diritto di avere comunicazioni libere e private. Adesso, quando connettersi direttamente a WhatsApp non è possibile, potrete stare collegati da ogni parte del mondo attraverso dei server creati da volontari e organizzazioni che si occupano di rendere libere le comunicazioni”. La compagnia ha specificato in un secondo momento che allo scopo di permettere una libera e comunicazione privata, adesso sarà possibile scrivere anche off line, tramite proxy: “Se WhatsApp è bloccato nella tua nazione, puoi rimanere connesso e chattare con amici e familiari tramite proxy”. Viene infine specificato che anche in questa modalità i messaggi che invierete saranno protetti dal sistema di criptaggio.

L’intento di Meta è sicuramente lodevole, perché permette a chi ha bisogno di comunicare di farlo senza impedimenti e senza controlli. Una simile possibilità è in ogni caso utile nella vita di tutti i giorni anche senza trovarsi in contesti così estremi di privazione della libertà. Immaginate ad esempio di non avere aggancio ad una rete Wi-Fi e di aver finito il traffico dati perché vi siete dimenticati di rinnovare l’offerta o non abbiate il denaro per farlo, grazie a questa nuova funzione di collegamento tramite proxy sarà possibile comunicare lo stesso.

WhatsApp nuova feature
Server proxy – Parolibero.it

Non è chiaro al moento se la funzione sarà disponibile da subito anche in contesti diversi da quelli delineati da Meta e dunque se ci sono proxy di volontari da poter sfruttare qui da noi. Per proxy s’intende il sistema di collegamento tra i nostri terminali privati e i server su internet. In condizioni normali i proxy servono a conservare dati web e di navigazione per rendere più veloce la fruizione dei contenuti e dei siti web. I proxy hanno anche lo scopo di mantenere l’anonimato degli utenti sul web e quello di fare una copia locale degli elementi web richiesti, in modo tale da poterli fornire automaticamente una seconda volta senza dover per forza accedere al server di destinazione.